I due mondi alle porte dell’aldilà, Bruno Attanasio

Oggi ho finito di leggere I due mondi alle porte dell’alidà, di Bruno Attanasio, grazie a AltroMondo Editore e Caosfera Edizioni.

Il libro narra le guerre che imperversano nelle Terre Libere a causa di un portale magico che ha liberato il Male e lo ha diffuso tra le popolazioni che fino a quel momento vivevano in pace nonostante le loro diversità.

Il Basilisco, antica e imperscrutabile creatura, ha aperto un varco tra i mondi, spingendo i dannati, privi di qualsiasi volontà propria, ad uccidere ancora. La nobile casata magica degli Attardo crea allora un sigillo, per impedire a qualsiasi creatura dell’aldilà di penetrare nei territori delle ultime Terre libere. Fino a quando qualcuno riesce a valicare il portale. Ora una terribile minaccia incombe e Brux, il mago, è chiamato ad affrontare qualcosa di mai visto prima…

Un libro fantasy, popolato da tantissimi personaggi intrepidi e misteriosi (talvolta, ahimè, però anche difficili da riconoscere) le cui vicende catturano l’attenzione e invogliano a proseguire fino all’ultima pagina.

La battaglia principale è quella tra il Bene e il Male. Tra chi combatte per la libertà e ciò che c’è di buono e giusto nelle Terre Libere contro creature malvagie e dannate. Ci sono due potenti Maghi, Nani, Elfi, Troll, Draghi… tutti gli ingredienti necessari per chi è appassionato di avventura e di fantasy.

Il finale non è proprio una fina, anzi… nelle ultime pagine vengono lasciate aperte delle importanti svolte narrative che farebbero pensare a un proseguimento della storia.

Punti critici: il testo è costellato da una serie di refusi, forse perché ho letto una primissima edizione del romanzo, sui quali si potrebbe anche sorvolare se non fossero accompagnati anche da errori grammaticali e periodi sconclusionati. Una revisione del testo, a mio avviso, lo renderebbe decisamente più accattivante e piacevole. L’autore, del resto, ha tutto il tempo (volendo, anche nella seconda parte del libro) di riscattarsi e dare alla luce un testo più snello e sfoggiare uno stile più elegante.

Bruno Attanasio è nato a Monza nel 1984. Cresciuto in un ambiente famigliare nel quale gli interessi umanistici e filosofici hanno da sempre rivestito una grande importanza, da molti anni è appassionato al genere Fantasy e ha deciso, nel 2011, di intraprendere la carriera di scrittore.

Trovate il libro qui:

I due mondi alle porte dell’aldilà
Annunci

Una doppia storia, di Tiziana M.L.Gazzola

Gazzola_cover 2Una doppia storia. La bella moglie del farmacista. La moglie dell’americano di Tiziana M. L. Gazzola è un libro che non avrei mai letto se Caoserfa Edizioni non lo avesse caldamente raccomandato. E sono ben lieta che lo abbia fatto, perchè è un vero e proprio gioiellino di bildungsroman novecentesco dalle tinte autobiografiche che diversamente non avrei mai scoperto.

In passato il romanzo di formazione seguiva le tracce e l’evoluzione del protagonista verso la maturazione con lo scopo di promuovere l’integrazione sociale del protagonista. Una doppia storia, invece, è un romanzo di formazione in senso più moderno, novecentesco appunto: racconta emozioni, ricordi, sentimenti senza nessuna pretesa di approvazione. La protagonista, anzi, più volta manifesta il sentimento di estraneità o incapacità di comunicare con il prossimo.

In Una doppia storia si narrano le vicende che hanno visto l’autrice diventare prima madre e poi se stessa attraverso le peripezie della madre (amata, ammirata e contrastata) e della sua famiglia in uno squarcio di Storia del ‘900 veneto. Un’infanzia che ho mancato di pochissimo, sia geograficamente sia temporalmente, ma che in un dialetto diverso mi è stata raccontata più e più volte da mia madre e da mia nonna. Un’infanzia fatta di tradizioni, abitudini, doveri e profumi intensi.

Lo consiglio a chi è nostalgico, a chi è interessato agli studi di genere, alla nostra storia e a chi è appassionato alle tradizioni.

 

Link acquisto: Una doppia storia